Cucci: "La rimonta del Napoli sarà ricordata nel tempo! Adesso la Juventus ha paura..."

Rassegna Stampa  

Vi proponiamo l'editoriale di Italo Cucci per l'edizione odierna de Il Roma

Gran finale credibile e verissimo. Come la bellezza di Milik. Il Napoli esce dai sogni e entra nella speranza. Il Crotone si è improvvisato arbitro dello scudetto Come voleva Zenga e sembrava uno sbruffone. Non c’era Allegri, fra gli increduli. Anzi se l’aspettava ma nessuno dei suoi l’ha preso sul serio. Il vantaggio immediato trovato con Alex Sandro e le notizie del San Paolo li hanno illusi. E la Juve ha dovuto subire un’altra rovesciata, questa - realizzata da Simeon Tochukwo Nwanko al 65’ - più feroce di quella di Ronaldo. Per CR7 gli juventini trovarono applausi, dal funambolo del Crotone solo lacrime. E paura. Perché gli azzurri che si portano a quattro punti dopo essere stati addirittura a meno nove non hanno solo fatto un significativo passo  avanti aritmetico.

A differenza dei bianconeri i ragazzi del Napoli han giocato la partita della vita, rimontando due volte i gol dell’Udinese eppoi dilagando: grandi gol di cuori grandissimi, la risalita quasi impossibile voluta fortissimamente- come la vittoria sul Chievo - dal popolo del San Paolo, fede adamantina premiata da emozioni maradoniane. Il duello-scudetto è stato il piatto forte di una giornata indimenticabile per la massa di emozioni, confermando il valore di un campionato forse disertato dalle grandi firme ma frequentato da grandi spiriti. La rimonta del Napoli sarà ricordata nel tempo anche perché rappresenta una risposta decisa e corretta alle sollecitazioni popolare. Per quel che mi riguarda ho invocato ripetutamente il nome di Milik e ho applaudito il suo gol, quello del sorpasso, non solo perché conferma il suo valore ma quello di tutti gli uomini del Napoli. Tutti. E adesso il  faccia a faccia. La lotta continua.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Repubblica, Corbo: "La Juve sarà più battibile, Ancelotti l'ha capito. Sarri? Merita solo stima"