RETROSCENA - Insigne lascia San Siro di corsa con sua moglie, poi fa una richiesta al Napoli: i dettagli

Rassegna Stampa  

Partiva con i favori della critica in vista della doppia sfida ai playoff, con un po' tutti gli adetti ai lavori che lo inquadravano come l'uomo che potesse guidare l'Italia al Mondiale di Russia, ma si è ritrovato pochi minuti all'andata a Solna in campo al posto di Verratti in mediana e solo in panchina lunedì a San Siro. Stiamo parlando, ovviamente, di Lorenzo Insigne, che l'ha presa male ritrovandosi inutile alla causa azzurra in una serata storica diventata poi fallimentare.

INSIGNE, IL POST PARTITA DELLA SFIDA ALLA SVEZIA

Niente pianti per Lorenzo questa volta, non si è nemmeno trattenuto a lungo nello spogliatoio dopo l'eliminazione, non essendo neanche fra quei calciatori azzurri a cui Ventura ha detto: "Sono orgoglioso di averti allenato". Ed è per questo che Insigne ha lasciato rapidamente San Siro: "Ha raggiunto sua moglie Genny, sono andati via insieme. Lasciando quasi di corsa la Scala del calcio, lì dove il talento napoletano si è sempre superato nelle prestazioni. Nel tempio dove, ancora una volta, avrebbe voluto sentirsi grande. Videochiamata con i bambini che insieme ai nonni materni erano a casa incollati davanti alla tv, sorriso simulato per evitare drammi ulteriori e poi a cena in albergo. Con Genny poi la serata è filata via parlando. A lei ha confidato probabilmente ogni attimo degli ultimi tre giorni trascorsi a Coverciano, provando insieme a capire. Ad analizzare una scelta che, nonostante tutto, gli è apparsa inspiegabile. Poi la decisione di non tornare già ieri a Castel Volturno, l’esigenza di scaricare energie mentali restando lontano da inevitabili domande".

GIORNO DI PERMESSO, IL NAPOLI L'HA CONCESSO ALL'ATTACCANTE

Un dispiaciuto Lorenzo Insigne ha scelto di restarsene da solo a Milano ancora un giorno, senza quell'obbligo di tornare e spiegare a tutti com'è andata, cosa non è andato. E' dispiaciuto per se stesso e per i compagni che si sono spesi per lui: Buffon, De Rossi, Chiellini, calciatori di spessore da cui poter imparare e dai cui raccogliere il testimone. "A loro mostrava le foto della famiglia, con loro ogni sera chiamava i suoi bambini. A loro ha detto: grazie. Comunque. Alle 19.30 di ieri sera l’isolamento di Insigne è terminato. È giunto alla stazione di Afragola, ad attenderlo le telecamere di Sky". Lo riporta il Corriere del Mezzogiorno.

VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    35

    13
    11
    2
    0
  • InterCL

    33

    13
    10
    3
    0
  • JuventusCL

    31

    13
    10
    1
    2
  • RomaCL

    30

    12
    10
    0
    2
  • LazioEL

    28

    12
    9
    1
    2
  • SampdoriaEL

    26

    12
    8
    2
    2
  • Milan

    19

    13
    6
    1
    6
  • Torino

    18

    13
    4
    6
    3
  • Fiorentina

    17

    13
    5
    2
    6
  • 10º

    Chievo

    17

    13
    4
    5
    4
  • 11º

    Bologna

    17

    13
    5
    2
    6
  • 12º

    Atalanta

    16

    13
    4
    4
    5
  • 13º

    Cagliari

    15

    13
    5
    0
    8
  • 14º

    Udinese

    12

    12
    4
    0
    8
  • 15º

    Crotone

    12

    13
    3
    3
    7
  • 16º

    Sassuolo

    11

    13
    3
    2
    8
  • 17º

    Spal

    10

    13
    2
    4
    7
  • 18º

    GenoaR

    9

    13
    2
    3
    8
  • 19º

    VeronaR

    6

    13
    1
    3
    9
  • 20º

    BeneventoR

    0

    13
    0
    0
    13
Back To Top

Ti potrebbe interessare

"De Laurentiis non caccerà soldi", "Inglese non so a cosa serva": Marino risponde a Fedele in diretta