A POZZUOLI - Lavori abusivi Fideleff rischia la denuncia

Rassegna Stampa fonte : Il Mattino

Guai in vista per Inacio Fideleff. Nel tardo pomeriggio di martedì gli uomini del commissariato di polizia di Pozzuoli, diretti dal vice questore Michele Cante e dai vigili urbani e ha fatto visita alla villa del difensore argentino, situata a Lucrino per la presunta realizzazione di un abuso edilizio. All’ultima piano della villa - quella che fino alla scorsa estate era l’abitazione di Cavani e di proprietà della famiglia dell’ex sindaco di Pozzuoli, Agostino Magliulo - su un lastrico solaio, è stato infatti piazzato la strutture in ferro di un gazebo. La polizia ha individuato gli operai e ha segnalato l’opera in corso di realizzazione all’ufficio tecnico del Comune che ieri è stata smontata. Adesso Fideleff rischia una denuncia.

Altre Notizie

I più letti

Classifica

  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    15

    6
    5
    0
    1
  • NapoliCL

    14

    6
    4
    2
    0
  • InterCL

    11

    6
    3
    2
    1
  • RomaEL

    10

    6
    3
    1
    2
  • LazioEL

    10

    6
    3
    1
    2
  • Chievo

    10

    6
    3
    1
    2
  • Bologna

    10

    6
    3
    1
    2
  • Milan

    10

    6
    3
    1
    2
  • Sassuolo

    9

    6
    3
    0
    3
  • 10º

    Torino

    8

    6
    2
    2
    2
  • 11º

    Genoa

    8

    5
    2
    2
    1
  • 12º

    Fiorentina

    8

    5
    2
    2
    1
  • 13º

    Udinese

    7

    6
    2
    1
    3
  • 14º

    Pescara

    6

    6
    1
    3
    2
  • 15º

    Sampdoria

    6

    5
    2
    0
    3
  • 16º

    Palermo

    5

    6
    1
    2
    3
  • 17º

    Cagliari

    4

    5
    1
    1
    3
  • 18º

    EmpoliR

    4

    6
    1
    1
    4
  • 19º

    AtalantaR

    3

    5
    1
    0
    4
  • 20º

    CrotoneR

    1

    5
    0
    1
    4
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Hysaj, l'agente annuncia: "Tutto fatto per il rinnovo, la firma tra domani e giovedì. La volontà di Elsi era Napoli, sulla clausola rescissoria..."