Sarri: "Zero drammi, perso contro la testa di serie. L'arbitro non mi è piaciuto, troppe perdite di tempo. Calendario infattibile, bisogna solo chiedere alla società di comprare giocatori" [VIDEO]

Primo Piano  
Maurizio Sarri in conferenza stampa dopo Shakhtar Donetsk-NapoliMaurizio Sarri in conferenza stampa dopo Shakhtar Donetsk-Napoli

Gentili lettrici e lettori di CalcioNapoli24, benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, subito dopo il match perso per 2-1 contro lo Shakhtar.

La sala stampa è pronta, il tecnico degli azzurri a breve interverrà in conferenza.

Ecco Sarri che apre la conferenza:

Rifarebbe tutte le scelte che ha fatto? Chiaro che avere sempre approcci alla partita di questo tipo porta grandi difficoltà. Riprendere le partite non è mai facile, era palese che prima o poi l'avremmo pagato. Certe scelte andavano fatte. Mertens ed Allan sono apparsi più brillanti perchè dopo 60 minuti gli altri avevamo già speso molto. Sono giocatori che spendono sempre molto per caratteristiche, ma per essere sempre a loro livello devono avere anche riposo. Hanno caratteristiche diverse rispetto a giocatori più fondisti che riescono a recuperare con più faciltà. Sono scelte logiche che quando si perde diventano discutibili.

Abbiamo speso tantissimo per superare un playoff, questo ci ha dato appagamento e ci ha tolto qualcosa a livello di cattiveria mentale. Dobbiamo superare questa piccola problematica e tornare ad essere noi stessi. 

Giudizio sull'arbitro? Non mi è piaciuto, ha consentito che il gioco fosse sempre interrotto

Palle inattive? Sì, le dobbiamo sfruttare meglio in fase offensiva. E' molto più facile segnare in Champions che in campionato in queste occasioni. E il bello è che gli angoli li abbiamo battuti anche bene. Ma lì torna un nostro vecchio limite: non sappiamo attaccare la palla, anche con giocatori che hanno fisicità. Siamo saliti in pericolosità, ma ancora non le sfruttiamo in maniera eccezionale. C'è il rischio di tornare a fare peggio. 

Sugli ultimi venti minuti: sono stati fatti contro avversari in difficoltà. Loro avevano speso molto, Potevamo essere più logici, ma sono stati di vivacità, lo sapevamo che con Mertens sarebbe accaduto ciò. E' scritto nelle sue caratteristiche. E' importante avere un giocatore in panchina che ti può cambiare la partita. Dovevamo arrivare a quel punto con un risultato accettabile. E' qualcosa che ci può tornare utile se ci lavoriamo più affondo. Anche se non c'è tempo per farlo, fino a quando qualcuno non si accorgerà che il calendario così è infattibile. L'unica soluzione che ha un allenatore è dire alla società: comprami i giocatori.

Meriti dello Shakhtar e i demeriti del Napoli: quando leggo le vostre liste di titolarissimi resto basito. Zielinski ha fatto mille minuti in più rispetto a Jorginho ed Allan lo scorso anno. In difesa stasera hanno fatto un miracolo, nessuna responsabilità da parte loro.  Gli altri reparti hanno lasciato i difensori in balia degli avversari. Gli interni di centrocampo hanno perso le misure e la linea difensiva veniva puntata costantemente dai trequartisti avversari. Ma non facciamone un dramma: abbiamo perso contro la testa di serie del nostro girone. Era chiaro che senza una grande prestazione avremmo perso e non la grande prestazione non è arrivata. Potevamo fare meglio, ma non bisogna farne un dramma. 

Danni dalle decisioni arbitrali? Le tralascio. Lo Shakhtar è stato più forte di noi per un tratto di partita, l'altro parte meglio noi. Ma le occasioni da goal sono state a nostro favore in termini di numero. Il loro approccio più rabbioso e convinto, questo ha condizionato la partita. 

CLICCA SU PLAY PER GUARDARE IL VIDEO

VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    32

    12
    10
    2
    0
  • JuventusCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • InterCL

    30

    12
    9
    3
    0
  • LazioCL

    28

    11
    9
    1
    1
  • RomaEL

    27

    11
    9
    0
    2
  • SampdoriaEL

    23

    11
    7
    2
    2
  • Milan

    19

    12
    6
    1
    5
  • Torino

    17

    12
    4
    5
    3
  • Fiorentina

    16

    12
    5
    1
    6
  • 10º

    Atalanta

    16

    12
    4
    4
    4
  • 11º

    Chievo

    16

    12
    4
    4
    4
  • 12º

    Bologna

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    Udinese

    12

    11
    4
    0
    7
  • 14º

    Cagliari

    12

    12
    4
    0
    8
  • 15º

    Crotone

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    Spal

    9

    12
    2
    3
    7
  • 17º

    Sassuolo

    8

    11
    2
    2
    7
  • 18º

    GenoaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 19º

    VeronaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 20º

    BeneventoR

    0

    12
    0
    0
    12
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Quagliarella: "Napoli? Essere accostato è un piacere, ma penso alla Samp. Un gesto dei tifosi fu una liberazione, la questione dello stalker è una presa in giro"