Lazio, Inzaghi in conferenza: "Meglio se Mertens non c'è! Temo tutto di loro, avrei voluto incontrare un altro avversario. Su Sarri e Felipe Anderson..."

Primo Piano  
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, in conferenza stampa da FormelloSimone Inzaghi, allenatore della Lazio, in conferenza stampa da Formello

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Lazio alle ore 13:30 presso la sala stampa del Centro Sportivo di Formello. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24.

Simone Inzaghi apre la conferenza stampa:

"Felipe Anderson? Sono state dette cose inesatte su questa situazione. Quando si perde una partita ci sono malumori, non è entrato come doveva entrare. Ma da qui a dire che la sconfitta sia colpa sua ce ne passa. La sconfitta è colpa di tutti, me compreso. Lui sa cosa deve fare, ho preferito farlo lavorare a parte. Poi quando tornerà a lavorare come sa, perchè ora non è sereno, ci farà vincere le partite. Sa quello che deve fare, in questi due anni e mezzo l'ho sempre fatto giocare. L'ho tutelato. Per tornare ad aiutarci deve avere un altro atteggiamento, gliel'ho detto. E' un giocatore che ha tantissime qualità"

Giorno di riposo alla squadra e poi discorso alla squadra in vista del Napoli:

"Giusto porsi delle domande, ma da qui a dire che siamo in crisi ce ne passa. Con il Genoa sconfitta che non ci voleva. Ma con molta lucidità dobbiamo essere bravi, affrontiamo la prima in classifica, hanno fatto 60 punti su 69, sono meritatmente primi. Noi andiamo a giocarci la partita come abbiamo sempre fatto. Ognuno dovrà dare il 150%"

Sugli ultimi risultati:

"Abbiamo perso per degli episodi, c'è un allarmismo che non dovrebbe esserci. Domani dobbiamo fare una partita sopra le righe. Ma abbiamo dimostrato di poterlo fare. La squadra sa cosa deve fare". 

Cosa temi del Napoli?

"Tutto, giocano il miglior calcio d'Europa, con ottime individualità e un ottimo tecnico. All'andata sarebbe potuta andare in un altro modo, poi abbiamo perso, ma speriamo di fare una gara sopra le righe". 

Su Lukaku:

"Aveva un leggero affaticamento, risparmiato in rifinitura, ma sarà convocato. Lasceremo qui Pedro Neto che giocherà con la Primavera"

"Abbiamo analizzato la partita dell'andata, facemmo un ottimo primo tempo. Poi ci furono spostamenti forzati ed infortuni, eravamo in grandissima emrgenza di uomini". 

Felipe Anderson sarà convocato?

"No, scelta tecnica. Nessuna punizione". 

Cambio modulo possibile?

"Sarà sempre lo stesso, perchè ci ha dato ottimi risultati fino ad ora, continueremo così. Caceres ha fatto una grande partita con il Genoa, Bastos sta bene. Domani sceglieremo con tranquillità la formazione"

"Avrei voluto incontrare un altro avversario ora, ma il calendario questo ci propone. Dopo la sconfitta si è parlato tanto, questo vuol dire che le aspettative su di noi si sono alzate molto. Abbiamo perso due gare ravvicinate, tutti ora sono abituati alla vittoria"

Napoli-Juve chi è la favorita per lo scudetto?

"Sono due squadre che stanno facendo qualcosa che non era mai stato fatto nella storia del calcio, è capitato solo in Liga sette anni fa. Vanno fatti i complimenti, secondo me arriveranno appaiate, alla fine si vedrà". 

Sulla designazione di Banti:

"E' un arbitro con tantissima esperienza, dirigerà nel migliore dei modi".

Su come si può sorprendere il Napoli:

"Ripetiamo l'intensità dell'andata"

Ci credi a questa indisponibilità di Mertens o è pretattica?

"Normale che sarebbe un vantaggio se non lo avessero, ma sono talmente organizzati che sicuramente ci creerà comunque tanti problemi. Ho visto la mia squadra che ha lavorato molto bene in questi giorni. Ho preferito dare loro un giorno libero perchè venivamo da un toure de force. Li ho visti motivati, domani faremo una partita importante"

La conferenza stampa di Simone Inzaghi si conclude. 

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

CdM - Addio Sarri, il progetto di ADL non lo convince! Dubbi anche sullo Zenit, relazioni non positive da Spalletti e Mancini