ANTEPRIMA - Milik: "Se ADL ha mai fatto pressioni per farmi giocare? Decide solo il mister, l'infortunio mi ha rafforzato. Voglio partire subito bene già da Dimaro"

Primo Piano  
ANTEPRIMA - Milik: "Se ADL ha mai fatto pressioni per farmi giocare? Decide solo il mister, l'infortunio mi ha rafforzato. Voglio partire subito bene già da Dimaro"ANTEPRIMA - Milik: "Se ADL ha mai fatto pressioni per farmi giocare? Decide solo il mister, l'infortunio mi ha rafforzato. Voglio partire subito bene già da Dimaro"

Lunga intervista rilasciata da Arek Milik ai media polacchi dove ha raccontato i momenti vissuti durante l'infortunio: "E' stato difficile stare lontano dal campo, ma la squadra ha giocato alla grande anche senza di me. Mertens ha fatto 30 gol in questa stagione. Cosa c'è più da dire? Ho davanti a me tutta la preparazione per recuperare"

De Laurentiis ha fatto pressioni affinché tu potessi giocare dopo l'infortunio?
"Il presidente può fare tutte le osservazioni che vuole, ma è l'allenatore comunque a vederci tutti i giorni in allenamento e decidere. Ho avuto la possibilità di entrare, ma spesso l'ho fatto quando il risultato era già chiuso sul quattro o cinque a zero.  Sicuramente il gol del 2-2 contro il Sassuolo mi ha aiutato molto. Ho aspettato tanto quel momento"

Come stai fisicamente? Sei tornato come prima?
"Non so se sono pronto per fare tutti i 90 minuti, posso però di essere completamente recuperato. Mi sento bene in allenamento ed ogni volta cresco. Dopo alcune settimane di lavoro ho notato dei miglioramenti soprattutto in termini di preparazione fisica, velocità e aggressività"

Quanto è stato difficile per te il momento dell'infortunio?
"Sono stati difficili, non è stato facile stare lontano dai campi per tre mesi. Mi sono fidato al cento per cento dello staff medico del Napoli, li ringrazio davvero. Mi hanno recuperato e mi hanno monitorato con osservazione. Da parte mia non c'è mai stata fretta di rientrare e rischiare"

Mentalmente come ne sei uscito?
"Mentalmente è un'esperienza che mi ha rafforzato. Vero, ho perso tre mesi ma mi sento piuù ricco interiormente. La mia famiglia mi è stata vicino facendomi sentire importante. Questo infortunio mi ha fatto capire tanto cose"

Prima dell'infortunio molti tifosi erano perplessi con te perchè eri l'acquisto più costoso del calcio polacco...
"Su di me non hanno mai pesato i 32 milioni che hanno pagato per acquistarmi. Anzi, è stata una motivazione in più per me a dare il massimo. Se il Napoli ha pagato questa cifra non è stato casuale, avere la fiducia in se stessi è sempre importante. Questo però non deve farmi montare la testa, da parte mia cerco di tenere a bada ogni tipo d'emozione"

Guarderai l'Under 21?
"Sicuramente. Sul piano personale continuerò ad allenarmi perchè voglio iniziare al meglio il prossimo anno"

VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    85

    33
    27
    4
    2
  • NapoliCL

    81

    33
    25
    6
    2
  • LazioCL

    64

    33
    19
    7
    7
  • RomaCL

    64

    33
    19
    7
    7
  • InterEL

    63

    33
    17
    12
    4
  • MilanEL

    54

    33
    15
    9
    9
  • Atalanta

    52

    33
    14
    10
    9
  • Fiorentina

    51

    33
    14
    9
    10
  • Sampdoria

    51

    33
    15
    6
    12
  • 10º

    Torino

    47

    33
    11
    14
    8
  • 11º

    Bologna

    38

    33
    11
    5
    17
  • 12º

    Genoa

    38

    33
    10
    8
    15
  • 13º

    Sassuolo

    34

    33
    8
    10
    15
  • 14º

    Udinese

    33

    33
    10
    3
    20
  • 15º

    Cagliari

    32

    33
    9
    5
    19
  • 16º

    Chievo

    31

    33
    7
    10
    16
  • 17º

    Spal

    29

    33
    5
    14
    14
  • 18º

    CrotoneR

    28

    33
    7
    7
    19
  • 19º

    VeronaR

    25

    33
    7
    4
    22
  • 20º

    BeneventoR

    14

    33
    4
    2
    27
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

La Curva B sosterrà il Napoli prima della partenza per Torino: saranno in duemila, luogo ed ora dell'appuntamento