Spagna-Italia 3-0: si allontana il primo posto, Isco e Morata 'annullano' gli italiani. Insigne in campo 90'

Nazionali  

Finisce 3-0 per la Spagna un match nettamente dominato dai padroni di casa al Santiago Bernabeu, con l'Italia mai realmente pericolosa e che si è allontanata proprio dagli spagnoli, primi in classifica con 19 punti, tre in più della nazionale italiana. La Spagna l'ha chiusa già nel primo tempo, con la doppietta di Isco, che l'ha prima sbloccata al 13' su punizione e l'ha poi chiusa al 40' con un gran mancino dal limite dell'area sul palo opposto, alla sinistra di Buffon. Nel secondo tempo poi è arrivato anche il terzo gol, firmato Morata su assist di Ramos al 77'. Lorenzo Insigne ha giocato tutti i 90', senza però riuscire a incidere: troppi pochi palloni per il fantasista azzurro e un lavoro troppo sacrificato in fase difensiva.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    35

    13
    11
    2
    0
  • JuventusCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • RomaCL

    30

    12
    10
    0
    2
  • InterCL

    30

    12
    9
    3
    0
  • LazioEL

    28

    12
    9
    1
    2
  • SampdoriaEL

    23

    11
    7
    2
    2
  • Milan

    19

    13
    6
    1
    6
  • Torino

    17

    12
    4
    5
    3
  • Fiorentina

    16

    12
    5
    1
    6
  • 10º

    Atalanta

    16

    12
    4
    4
    4
  • 11º

    Chievo

    16

    12
    4
    4
    4
  • 12º

    Bologna

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    Udinese

    12

    11
    4
    0
    7
  • 14º

    Cagliari

    12

    12
    4
    0
    8
  • 15º

    Crotone

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    Spal

    9

    12
    2
    3
    7
  • 17º

    Sassuolo

    8

    11
    2
    2
    7
  • 18º

    GenoaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 19º

    VeronaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 20º

    BeneventoR

    0

    12
    0
    0
    12
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Sky, Adani attacca: "Il problema del calcio italiano sono anche i genitori: si devono togliere dalle palle!"