Macedonia - Spagna, la formazione ufficiale di Lopetegui: torna tra i pali De Gea, in panchina Reina

Nazionali  

La Spagna è impegnata questa sera, alle ore 20.45 alla Philip II Arena di Skopje, contro la Macedonia per la gara valida per le Qualificazioni ai prossimi Mondiali. E' stata appena comunicata la formazione ufficiale del ct della Nazionale spagnola, che rimette tra i pali De Gea dopo il doppio errore di Pepe Reina nell'ultima amichevole giocata contro la Colombia. Ecco le formazioni ufficiali:

Macedonia (4-4-2): Dimitrievski; Tosevski, Sikov, Mojsov, Ristevski; Ristovski, Stjepanovic, Spirovski, Alioski; Nestorovski, Pandev.

Spagna (4-3-3): De Gea; Carvajal, Piqué, Ramos, Jordi Alba; Busquets, Isco, Thiago; Silva, Diego Costa, Iniesta.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Rai - Rifiutata l'offerta del City per Jorginho, 45 mln non bastano: il Napoli si cautela con Torreira