Maradona Jr.: "Sfatiamo il mito della monetina di Alemao: mio padre mi ha raccontato cosa accadde veramente..." [VIDEO]

Multimedia fonte : dal nostro inviato, Ciro Novellino

Era la stagione 1989-1990, quella del secondo scudetto del Napoli, quartultima giornata di campionato, con il Milan primo in classifica: si giocano Bologna-Milan e Atalanta-Napoli, entrambe ferme sullo 0-0, quando ad un quarto d'ora dal termine sul campo di Bergamo succede qualcosa. C’è tutto uno stadio che ulula insulti e dalla gradinata piove una monetina, che colpisce in testa Alemao. Il giocatore va giù e cambia la storia di quel campionato, scavando anni di livori e rancori fra le due società. Soccorso, viene portato in ospedale. Allora, in casi come questi, scattava automatico il 2-0 a tavolino. Capitò anche quella volta, una delle ultime del calcio italiano. Il Napoli superò il Milan e si involò verso il secondo scudetto della sua storia. All'epoca il Milan ingaggiò persino esperti nella lettura labiale, e scoprirono che Carmando, il massaggiatore del Napoli, rivolse un chiaro "stai giù" ad Alemao, mentre cerca di rialzarsi.

E' Diego Armando Maradona Junior, questa volta a rivelare ulteriori dettagli su quella vicenda: "Sfatiamo un mito: la monetina non colpì davvero Alemao. Mio padre mi ha raccontato che in un momento, quando Alemao tentò di rialzarsi, fu lui stesso a dirgli 'Se ti alzi, ti faccio male io'". In allegato il video, girato durante il Maradona Day, evento organizzato da Samuele Esposito con la presenza di cimeli di Maradona anche di altri collezionisti.

VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    24

    8
    8
    0
    0
  • InterCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • JuventusCL

    19

    8
    6
    1
    1
  • LazioCL

    19

    8
    6
    1
    1
  • RomaEL

    15

    7
    5
    0
    2
  • SampdoriaEL

    14

    7
    4
    2
    1
  • Bologna

    14

    8
    4
    2
    2
  • Torino

    13

    8
    3
    4
    1
  • Chievo

    12

    8
    3
    3
    2
  • 10º

    Milan

    12

    8
    4
    0
    4
  • 11º

    Fiorentina

    10

    8
    3
    1
    4
  • 12º

    Atalanta

    9

    8
    2
    3
    3
  • 13º

    Udinese

    6

    8
    2
    0
    6
  • 14º

    Cagliari

    6

    8
    2
    0
    6
  • 15º

    Crotone

    6

    8
    1
    3
    4
  • 16º

    Verona

    6

    8
    1
    3
    4
  • 17º

    Genoa

    5

    8
    1
    2
    5
  • 18º

    SpalR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 19º

    SassuoloR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 20º

    BeneventoR

    0

    8
    0
    0
    8
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Gazzetta: "Insigne dovrebbe figurare tra i convocati, ma il suo utilizzo resta in dubbio. In 4 si scaldano per sostituirlo"