Napoli-Verona, le pagelle: Koulibaly scioglie l'ansia, Callejon 4x4! Insigne tante belle cose, Reina inoperoso

Le Pagelle fonte : dal nostro inviato al San Paolo, Claudio Russo

Reina SV - Primo tempo totalmente inoperoso, secondo tempo altrettanto. Prova a farsi notare a fine partita: Pazzini tira, lui non la blocca e se la fa passare sotto le gambe, ma è molle e la ferma appena in tempo.

Hysaj 6 - Libera Callejon al 13' con un filtrante tanto semplice quanto efficace, il Verona gli concede spazio e lui giustamente ne approfitta. Tiene in gioco Pazzini verso la fine, nell'unica occasione concessa al Verona

Albiol 6,5 - Un problema fisico rischia di metterlo fuorigioco dopo mezz'ora di nulla, nel senso che non incontra particolari problemi. Anzi, gestisce bene la palla. Divertente un doppio salvataggio al 61', quando scivola e poi la prende di tacco. Unico problema: Pazzini che gli va via alle spalle all'83'. (Dall'85' Maksimovic SV)

Koulibaly 7 - Fa capire praticamente subito a Kean che affrontarlo sarà una battaglia inutile, regala ad Insigne un pallone che si spegnerà sul fondo. Poi sale in cielo e deposita in rete il pallone che libera la squadra dall'ansia. 2 salvataggi, 1 pallone bloccato, 2 contrasti.

Mario Rui 6,5 - Qualche cross alto di troppo, vista la presenza di Mertens, ed un tunnel evitabile al 34'. Corre tanto, e viene falciato in avvio di ripresa: si prende uno spicchio di gloria con il corner che porta il Napoli in vantaggio, inizia l'azione che porterà Callejon al raddoppio.

Allan 6 - Accelerata mostruosa sin dai primi secondi, poi un siluro al 26' bloccato tranquillamente. Al 31' si inventa un tacco in area, da solo: avrebbe potuto stopparla. E' uno dei meno precisi, soprattutto sotto porta - al 52' in fuorigioco e ad un metro dalla porta, se la fa parare. Tanta energia, va bene così.

Jorginho 6,5 - Romulo spesso è dalle sue parti, pronto a metterci il piede per infastidirlo: nel primo tempo si limita a non sbagliare troppo, prova più volte la verticalizzazione (14 tentativi, 9 riusciti). Buon pallone per Insigne ad inizio ripresa, e per Callejon al 55'. Una giornata quasi di riposo, i suoi servigi sono richiesti ma non indispensabili: 96 passaggi completati, 83% di precisione.

Hamsik 6,5 - Un invito non raccolto in avvio da Insigne, poi tutto sommato riceve sempre il pallone e lo smista in tutte le direzioni: fisicamente copre ampie porzioni di campo andando a ricoprire anche la zona che di norma è dei trequartisti. Tanta sostanza (84 passaggi completati, 86% di efficacia) (Dal 77' Zielinski SV)

Callejon 7 - José è andato in gol in ognuna delle tre partite di Serie A giocate contro il Verona al San Paolo: al 13' va ad un passo dal poker, ma il tiro-cross non viene raccolto da nessuno, mentre il sinistro poco più tardi è alto. Movimento perfetto al 31', a differenza dell'azione. Mezz'ora successiva al piccolo trotto, sino al pallone delizioso per il palo di Insigne e al fuorigico che vanifica la rete di Mertens. Chiude in crescendo, con il gol della sicurezza. Quattro partite al San Paolo col Verona, quattro gol. E astinenza interrotta dopo più di due mesi

Mertens 6,5 - Palo clamoroso al 17', il Verona gli lascia tanto spazio quando arretra per prendersi il pallone. Anche lui, come i compagni, si lascia trascinare nella leziosità che contraddistingue il primo tempo. Va in rete, ma inutilmente. 

Insigne 7 - Ha partecipato a sei gol (tre reti, tre assist) in sei partite giocate in campionato contro il Verona. Potrebbe fare sette, ma sembra quasi sorpreso dal pallone di Hamsik che Nicolas gli blocca. Innesca Mertens in occasione del palo, poi sempre Nicolas lo ipnotizza. Sfiora il palo al 21', una bella girata in avvio di ripresa, un tentativo di eurogol al 50', un palo colpito al 59', l'assist per il 2-0. Tante belle cose, insomma. (Dall'87' Rog SV)

Sarri 6,5 - Il Napoli ha vinto sette delle ultime otto in A col il Verona, con tre gol di media: logico, a maggior ragione, puntare sugli undici di cui si fida di più. Nel primo quarto d'ora mette in chiaro l'andazzo della partita, la squadra macina la solita quantità di occasioni ma manca quel pizzico di cattiveria per sbloccare il tutto: l'azione al 31' è emblematica, e al 42' la stessa cosa si ripete. Una squadra che si diverte, sa di essere superiore, eppure non affonda il colpo (25 tocchi in area nel primo tempo). La stessa cosa accade nella ripresa, per sbloccarla ci vuole un calcio d'angolo. Nessun cambio per buona mezz'ora, d'altronde c'è la sosta. Evita ulteriori patemi e reazioni disperate del Verona con la rete del raddoppio. Adesso la pausa, ma dica ai suoi che le trame di passaggi sono bellissime...ma il pallone in rete è ancora più divertente.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Ancelotti vince anche nell'ippica: il suo cavallo 'Il Pittore' si impone a Longchamp