Napoli-Lazio, le pagelle: Hamsik solo contro tutti! Chiriches rubapalloni, Zielinski svilito. Reina rovina tanto...

Le Pagelle  
Napoli-Lazio, le pagelle: Hamsik <i>solo contro tutti!</i> Chiriches <i>rubapalloni</i>, Zielinski svilito. Reina rovina tanto...

Reina 5 - Pronti via, subito efficace su Immobile. Su Keita un po' meno, e probabilmente poteva e doveva fare di più: l'intervento rovina la sua prestazione.

Hysaj 5,5 - Lulic lo chiude efficacemente sul suo lato, dove Elseid ha ben poche opportunità di distendersi: nel secondo tempo lascia scappare Immobile più volte, cerca di redimersi con un destro che Marchetti devia in angolo in volo.

Koulibaly 6 - Esclusa un'azione in avvio, non è che incappi in particolari problemi: nella ripresa è ottima una chiusura su Milinkovic-Savic, così come un paio di palloni sradicati dai piedi avversari. 

Chiriches 6 - Preferito a Maksimovic, dalle sue parti c'è Keita con la sua velocità: lo soffre in alcuni frangenti, poi inizia a recuperare palloni (6 nel primo tempo, 17 totali). Fondamentale quando toglie il pallone dai piedi di Immobile ad inizio ripresa, fa quello che può quando Keita lo punta e segna.

Ghoulam 6 - Spreca un cross interessante dopo pochi secondi, discreto anche in copertura anche se non corre particolari rischi. Semplice semplice, il passaggio che avvia l'azione che porta Hamsik al gol: da parte sua tanti cross, ma ne azzecca pochi.

Zielinski 5,5 - Callejon lo indirizza verso il fondo, in area di rigore, ma il suo pallone teso non trova la sponda giusta. Nel primo tempo è fuori dal gioco (17 passaggi completati in tutto), nella ripresa arriva al tiro e fa notare così la sua presenza in campo. Si sacrifica molto in fase di appoggio, ed il suo miglior momento dura una folata di minuti. Un po' svilito.

Diawara 6 - Decisamente più fisico l'impatto di Amadou, rispetto a quello di Jorginho: semplicità nei passaggi (d'altronde non gli si può chiedere il filtrante di quaranta metri) e pressing, senza far passare praticamente nessuno. Discreto ed ordinato per il resto del match: 82 passaggi su 87.

Hamsik 7 - Benissimo fino al 23', ma perchè non tira? Marek, comunque, è sempre nel vivo del gioco: dà una mano in fase di costruzione, forse perdendo un briciolo di incisività. Certo, se la Lazio gli dà spazio...lui punisce, eccome se punisce: raggiunge Vojak a quota 103 con una serpentina devastante. Spreca un pallone per Gabbiadini, ma è il migliore: solo contro tutti (Dall'87' Allan SV

Callejon 5,5 - Si muove senza molta fortuna per buona parte del primo tempo, senza incidere molto: al 40' è buono il suggerimento per Zielinski, mentre nella ripresa Marchetti manda in angolo una sua conclusione. Tocca meno palloni del solito, 22 passaggi in tutto. (Dall'81' El Kaddouri SV)

Mertens 6 - Non lascia passare nemmeno un minuto di gioco prima di far gridare al gol, poi impegna Marchetti con un destro centrale ed arriva più volte alla conclusione. Serve un buon pallone per Hamsik, ma ne scaturisce solo un angolo. Meglio di Callejon, sì, però oltre ad un po' di arrosto c'è anche tanto fumo.

Insigne 5,5 - Strappa applausi dopo otto minuti, anche se non capitalizza il pallone. Buone intuizioni nel primo quarto d'ora di match, col passare dei minuti torna verso il centrocampo per iniziare le azioni offensive: 63 palloni toccati. Impegna Marchetti di destro, poi quando si allarga e Basta lo segue...Hamsik può affondare il colpo del vantaggio. (Dal 67' Gabbiadini 5 - Il primo pallone che tocca...cade in area toccato da un avversario: prova a farsi vedere in giro, a fare qualche sponda. Ci prova, ma non va. La sosta gli servirà per pensare bene al futuro)

Sarri 5,5 - Poker di cambi post-Besiktas, con la novità Zielinski-Diawara dal primo minuto e Gabbiadini in panca (e tanti saluti ai non-consigli di De Laurentiis). Centralmente la squadra inizia bene, trovando diversi spazi con Mertens ed Insigne: Inzaghi accetta, a suo rischio e pericolo, gli uno-contro-uno ed in più di una occasione il Napoli riesce ad arrivare al tiro. Diverse azioni, tuttavia, vedono mancare l'ultimo passaggio...quello per andare in porta: i dati del possesso palla e dei passaggi sono nettamente a favore (65%/+141 nel primo tempo, 65%/+310 al termine). Ad inizio ripresa Immobile scappa due volte nel giro di un paio di minuti, e la squadra corre un rischio evitabile; il primo varco della ripresa è quello che porta al gol di Hamsik, eppure poco dopo l'errore di Reina vanifica il tutto. Si gioca la carta Gabbiadini a circa 25' dalla fine (un attaccante per un attaccante, al 4-3-3 non si deroga), ma la densità a centrocampo della Lazio dopo il pareggio rende gli spazi meno ampi. Qualche dubbio sui cambi, perchè non provare a vincerla nel finale inserendo un attaccante in più?

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    34

    12
    11
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    28

    12
    9
    1
    2
  • logo InterInterCL

    25

    12
    8
    1
    3
  • logo LazioLazioCL

    22

    12
    7
    1
    4
  • logo MilanMilanEL

    21

    12
    6
    3
    3
  • logo RomaRomaEL

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo SassuoloSassuolo

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo AtalantaAtalanta

    18

    12
    5
    3
    4
  • logo FiorentinaFiorentina

    17

    12
    4
    5
    3
  • 10º

    logo TorinoTorino

    17

    12
    4
    5
    3
  • 11º

    logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • 12º

    logo SampdoriaSampdoria

    15

    12
    4
    3
    5
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    14

    12
    3
    5
    4
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    14

    12
    4
    2
    6
  • 15º

    logo SpalSpal

    13

    12
    4
    1
    7
  • 16º

    logo BolognaBologna

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    7

    12
    1
    4
    7
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    0

    12
    0
    3
    9
Dapa Trasporti
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Ancelotti: "All'estero sono avanti per strutture ed ambiente: non ti insultano come fanno in Italia, dobbiamo imparare l'educazione allo sport. Il talento senza collettivo non fa la differenza"