Juventus-Napoli, le pagelle: Koulibaly supersonico, Callejon si riabilita! Albiol annulla Higuain, che Mario Rui! Mertens a vuoto

Le Pagelle  
Juventus-Napoli, le pagelle: Koulibaly <i>supersonico</i>, Callejon si <i>riabilita</i>! Albiol <i>annulla</i> Higuain, che Mario Rui! Mertens <i>a vuoto</i>

Reina 6 - Nella partita più importante della sua carriera in azzurro, ringrazia la deviazione sulla punizione di Pjanic. Poi si gode il match: è la prima volta che nella porta avversaria la Juventus non conclude un tiro.

Hysaj 6 - Dal suo lato ci sono Asamoah e Matuidi, quando li beffa in accelerazione - nell'unico caso del primo tempo - viene chiuso da Benatia. Onesto, applicato, efficiente anche se nel finale sbaglia qualche tocco semplice.

Albiol 7 - Non vede proprio arrivare Higuain al 15', ammonizione sacrosanta. Però guida la difesa e non permette agli avversari di avvicinarsi alla porta. Cinque salvataggi.

Koulibaly 8,5 - Il primo intervento che lo vede protagonista è al 30', una eccellente chiusura su Dybala. Il secondo è al 54', murando Cuadrado. Due episodi, ma una prestazione notevole impreziosita da un volo celestiale e da una testata supersonica che riapre tutto e da sola vale due voti in più.

Mario Rui 7 - Coraggioso nel provare a centrare l'incrocio su punizione, al limite della fortuna sul tiro-cross al 21'. Nel primo tempo forse è il più positivo, annullando Douglas Costa; si ripete nella ripresa, stoppando Cuadrado.

Allan 6 - Sarri lo allarga molto sulla fascia, sbaglia diversi stop e al tiro è rivedibile. Quantitativo di energia discreto, Sarri preferisce tenerlo in campo per sfruttare il dinamismo suo e non di Hamsik: la scelta paga, perchè il brasiliano migliora. (Dall'80' Rog SV - Vive in un mondo in cui la partita inizia all'80')

Jorginho 6,5 - Sin dai primi minuti va a disturbare Dybala negandogli la ricezione tra le linee, si fa aiutare da Hamsik in appoggio (38 passaggi al 45', 100 al 90' con l'88%), e quando manda in rete Insigne purtroppo quest'ultimo è in fuorigioco. Buone intuizioni nel secondo tempo e quattro contrasti in tutto.

Hamsik 6 - Preferito ad uno Zielinski più tonico, Marek si applica molto in fase di costruzione aiutando Jorginho: al tiro, tuttavia, è impreciso come al 24' e al 51'. Non demerita, certo, ma viene tirato fuori per la 24° volta in 31 partite di campionato (Dal 67' Zielinski 6 - Ci vorrebbero i suoi strappi, che arrivano a metà assieme ad una conclusione ribattuta da Buffon)

Callejon 7 - Dovrebbe abusare di Chiellini nelle poche azioni prima del cambio, non lo fa. Salva una girata di Higuain al 17' sulla linea, sbaglia tanti passaggi centrali e non è rapidissimo. Buono smarcamento al 55', ma tiro altissimo. Due voti in più per lui perchè dal suo piede parte il corner che può valere tantissimo.

Mertens 5 - A secco di gol nelle ultime sette di campionato contro la Juventus, ultima nel marzo 2014: primo tiro, debolissimo, al 19'. Poi non trova la profondità, non trova il guizzo giusto nonostante non dispiaccia totalmente come movimenti. Però se esce fuori anzitempo, un motivo ci sarà. (Dal 61' Milik 5,5 - Dentro per aumentare fisicità e tonnellaggio, gli manca un pizzico di precisione nell'ultimo passaggio per Insigne al 77'. Poi prova anche il tiro da 35 metri, la manda al secondo anello)

Insigne 6,5 - Calcia male dopo 50 secondi, poi si allarga per aprire spazi per gli inserimenti di Hamsik: l'esempio giusto è al 25'. A muso duro con Khedira, poi in rete palesemente in fuorigioco dopo aver 'copiato' un taglio alla Callejon. Buoni meccanismi con Hamsik in avvio di ripresa, ma se lo dimentica al 62'. E' suo il primo tiro della ripresa, direttamente al 68', poi impegna Buffon nel finale. Rispetto al nulla cosmico dei suoi compagni di reparto, è facile essere il migliore dei tre.

Sarri 7,5 - Preferisce Hamsik e Mertens, si ritrova la stessa Juve dell'andata con Howedes basso a destra: nonostante il deprecabile dito medio pre-partita, se la gioca a viso aperto sin dai primi minuti ma deve fare i conti con la potenza fisica degli avversari che, se vogliono, si rendono pericolosi e chiudono gli spazi centrali (la Juve in un frangente si chiude in dieci metri!). Il primo tempo si chiude in suo favore, la Juventus concretizza poco e si mantiene bassa...eppure manca la grande chance, perchè Hamsik preferisce calciare di fino nel primo tempo e colpire l'esterno nella ripresa. La scelta iniziale non si dimostra fortunata, visti i cambi: avrebbe potuto osare di più? Chi se ne frega, gli va benissimo la testata di Koulibaly che riapre i giochi. Voleva divertirsi, s'è divertito.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo AtalantaAtalantaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo CagliariCagliariCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo ChievoChievoCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo EmpoliEmpoliEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FiorentinaFiorentinaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FrosinoneFrosinone

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo GenoaGenoa

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo InterInter

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    logo JuventusJuventus

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    logo LazioLazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    logo MilanMilan

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    logo NapoliNapoli

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    logo ParmaParma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    logo RomaRoma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    logo SassuoloSassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    logo SpalSpalR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    logo TorinoTorinoR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    logo UdineseUdineseR

    0

    0
    0
    0
    0
Dapa Trasporti
Giuseppe Annone
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Criscitiello critica ADL: "Deve capire che è arrivato il momento del salto di qualità"