Krol: "Sarri come Michels, ma ora è il momento di vincere. Koulibaly tra i più forti al mondo. Younes? Non si può rinunciare a Napoli"

Le Interviste  
Krol: Sarri come Michels, ma ora è il momento di vincere. Koulibaly tra i più forti al mondo. Younes? Non si può rinunciare a Napoli

«Vedere il Napoli e' uno spettacolo puro, il secondo tempo con la Lazio e' tra i piu' belli mai visti giocare in Europa in questa stagione. Michels, il nostro grande generale, sarebbe un grande ammiratore di Sarri e delle sue idee di calcio». Rudy Krol, ospite del Mattino, ha dichiarato: «Mi portavano il pesce fresco ogni mattina. E c’era chi mi lasciava sotto la mia casa di Posillipo bigliettini tipo: “Maesta', si te nu’ baba'”».

Puo' riuscire, questo Napoli, a vincere il primo scudetto dopo quelli di Maradona? «Il traguardo e' piu' vicino di quello che sembra. Io non riesco a non vedere una partita di questa squadra, ne sono stregato, ammirato. Il pallone e' sempre in movimento e sempre in avanti. Con il Manchester City gli azzurri sono i piu' degni eredi del calcio-spettacolo dell’Ajax e dell’Olanda negli anni ‘70. Deve pero' vincere, questo aspetto e' quello che fa la differenza: perche' giocar bene senza successi fa poi vivere di rimpianti. Sarri ha creato questa squadra facendo crescerla un passo alla volta. Stasera c’e' il Lipsia, mi piacerebbe che il Napoli giocasse una partita a testa alta: capisco che c’e' il campionato, ma la mentalita' si costruisce non trascurando neppure partite come quella con i tedeschi. Ma alla fine arrivare primi e' importante, e' il fine stesso del giocare bene».

Nel Napoli? «Mi piacciono tanti giocatori, anche se da difensore devo dire che sono ammirato dalla saggezza di uno come Koulibaly che in poco tempo e' divenuto uno dei migliori in quel ruolo».

Il paragone con lei? «Ma no... Io vengo da un mondo dove ogni domenica cambiava il tipo di pallone e il suo peso. Prima di calibrare un passaggio lungo ne dovevo sbagliare almeno un paio. E in Italia era persino peggio, era tutto diverso da stadio a stadio. A Pellegrini lo facevo ammattire».

Con l’Ajax di Michels, e poi di Kovacs, vinse tutto quello che era possibile vincere: sei campionati, quattro Coppe d’ Olanda, tre Coppe dei Campioni consecutive, una Intercontinentale e anche una Supercoppa. Pero'... «Pero' e' Napoli il posto del mio cuore, non riesco a mettere da parte questa citta', l’amore che mi ha dato. Sognavo lo scudetto, sarebbe stato fantastico. Non so se senza terremoto sarebbe andata a finire allo stesso modo. Ma quello che questo posto mi ha dato, non l’ho ricevuto da nessun altro».

Younes dell’Ajax pare abbia avuto un ripensamento. Vuol dirgli qualcosa? «Ho visto, letto. Non so cosa ci sia dietro. Dico solo che e' follia avere la possibilita' di venire a giocare a calcio in questa citta' e non farlo. Il calcio si respira in ogni angolo di Napoli. Qui ti fanno sentire un re, anche se sei solo un calciatore».

Come vede questo duello con la Juventus? «Emozionante. Nessuna delle due potra' vincerle tutte da qui alla fine e allora sara' importante mantenere la tranquillita'. Ed arrivare pronti allo scontro diretto».

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo AtalantaAtalantaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo CagliariCagliariCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo ChievoChievoCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo EmpoliEmpoliEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FiorentinaFiorentinaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FrosinoneFrosinone

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo GenoaGenoa

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo InterInter

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    logo JuventusJuventus

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    logo LazioLazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    logo MilanMilan

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    logo NapoliNapoli

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    logo ParmaParma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    logo RomaRoma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    logo SassuoloSassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    logo SpalSpalR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    logo TorinoTorinoR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    logo UdineseUdineseR

    0

    0
    0
    0
    0
Dapa Trasporti
Giuseppe Annone
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Adani: "Il Napoli dovrebbe fare qualcosa sul mercato, è rimasto indietro rispetto alle altre"