Il ritorno di Scala: "In Italia poca concentrazione sulle palle inattive, problema di testa"

Le Interviste  

Per parlare del campionato di Serie A e del calcio estero, la redazione di Itasportpress.it ha contattato in esclusiva l'ex allenatore dello Spartak Mosca, Parma ed altre grandi squadre, Nevio Scala.

Mister dopo l'esperienza a Mosca nel 2004 ha ricevuto qualche offerta dai club di Serie A o dalle squadre estere?

"Avevo fatto una scelta di riposarmi un po' e di godermi il calcio da spettatore. Si, avevo ricevuto offerte dalla Russia, Ucraina, Scozia, sono stato anche in Germania, però avevo fatto quella scelta. Adesso se dovesse arrivare qualche offerta interessante ci penserò sicuramente".

Quindi lei conferma che potrebbe tornare ad allenare?

"Si, confermo questo".

Il suo ex club moscovita non vince da più di dieci anni il campionato russo. Come può spiegare questa lunga astinenza di vittorie?

"Quando ero allo Spartak c'era come presidente Chervichenko che non capiva molto di calcio.

La società mi comprava giocatori che non volevo, era una dirigenza senza idee e senza comunicazione. Hanno fatto sempre quello che hanno voluto. Quando sono andato via io è arrivato come presidente Fedun che è un uomo molto intelligente. Dal mio punto di vista lo Spartak non vince il campionato da tanti anni a causa della mancanza di una persona competente nella società che capisca di calcio e che potrebbe portare un nuovo progetto".

Parliamo del campionato di Serie A: cosa ne pensa sul fatto che in Italia i difensori si fanno sorprendere sulle palle inattive, ieri per esempio il primo gol del Catania al Napoli di Spolli, e quello dello juventino Caceres all'Inter.

"Manca la concentrazione, i giocatori hanno bisogno di lavorare più mentalmente che fisicamente su questa cosa. Ho visto tanti errori quest'anno sulle palle inattive sia in Serie A, sia in Serie B. Ci vuole maggior attenzione".

Altre Notizie

I più letti

Classifica

  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    91

    38
    29
    4
    5
  • RomaCL

    87

    38
    28
    3
    7
  • NapoliCL

    86

    38
    26
    8
    4
  • AtalantaEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • LazioEL

    70

    38
    21
    7
    10
  • Milan

    63

    38
    18
    9
    11
  • Inter

    62

    38
    19
    5
    14
  • Fiorentina

    60

    38
    16
    12
    10
  • Torino

    53

    38
    13
    14
    11
  • 10º

    Sampdoria

    48

    38
    12
    12
    14
  • 11º

    Cagliari

    47

    38
    14
    5
    19
  • 12º

    Sassuolo

    46

    38
    13
    7
    18
  • 13º

    Udinese

    45

    38
    12
    9
    17
  • 14º

    Chievo

    43

    38
    12
    7
    19
  • 15º

    Bologna

    41

    38
    11
    8
    19
  • 16º

    Genoa

    36

    38
    9
    9
    20
  • 17º

    Crotone

    34

    38
    9
    7
    22
  • 18º

    EmpoliR

    32

    38
    8
    8
    22
  • 19º

    PalermoR

    26

    38
    6
    8
    24
  • 20º

    PescaraR

    18

    38
    3
    9
    26
Back To Top

Ti potrebbe interessare

QS - Donnarumma, clamorosa indiscrezione: rinnovo e forse addio Raiola! Papà Alfonso il suo nuovo agente?