Il famoso presentatore è juventino, lo showman tifa Napoli: domani sperano di poter esultare. Baudo-Arbore, che sfida “spettacolare”

Le Interviste fonte : di Gaetano Brunetti

Il Pippo Nazionale è la storia dello spettacolo e della televisione italiana, siciliano doc, che non ha mai nascosto la sua passione calcistica per la Juventus, in vista del big match di domenica prossima che vedrà contrapposte le squadre più forti del nostro campionato, ci ha rivelato: "E' una partita decisiva, soprattutto se il Napoli riuscirà a battere la Juventus, se invece dovesse capitare il contrario, finirebbe tutto in anticipo, sarebbe difficile, poi, per la squadra azzurra recuperare tanti punti, anche con un pareggio. Quattro punti terrebbero comunque a distanza il Napoli".

Allegri ha detto che la Juventus deve "ammazzare" il campionato: "E' un termine un po' duro, devo dire. Ma ho capito cosa voleva dire, se vince la Juve c'è poco da sperare per gli azzurri di Sarri".

Campionato ancora in bilico: "E' stata una stagione straordinaria, spettacolare. Mercoledì, per esempio, la classifica cambiava ogni mezz'ora, è stato stupendo. Il Napoli ha ribaltato la partita contro l'Udinese, e la Juve che pensavo potesse avere vita facile a Crotone ha pareggiato inaspettatamente".

Che gol Simi, alla CR7: "Sì, ha trovato una parabola meravigliosa, che rovesciata...".

Le parole di Buffon dopo il Real Madrid come le sono sembrate: "Gigi è stato un po' eccessivo, lo stesso presidente Agnelli ha mostrato più eleganza dopo la partita. Noi juventini avremmo preferito parlasse di meno, ma il rigore concesso da Oliver è stato duro da digerire, parliamoci chiaro. Buffon va giustificato, è un essere umano come tutti noi".

Il Napoli di Sarri le piace? "E' una squadra straordinaria, che diverte il suo pubblico e tutti gli appassionati di calcio. Maurizio Sarri ha arricchito il nostro campionato, tra l'altro ha tutti piccoletti in attacco, ed Insigne è un calciatore clamoroso".

Chi toglierebbe al Napoli? "Non toglierei nessuno, anche noi abbiamo tanti campioni. Higuain? Beh, non ha dato tantissimo alla Juventus, questi cambi di maglia sono all'ordine del giorno, e il Napoli ha incassato anche tanto, quindi...".

Le piacerebbe Sarri sulla panchina della Juve? "Perche no, ma sta bene a Napoli, ha trovato la quadratura del cerchio con De Laurentiis, perché rovinare questo bel giocattolo?".

Pronostico per Juventus-Napoli? "E' una partita da tripla, aperta ad ogni risultato...".

ARBORE

Renzo Arbore, foggiano, ma napoletano d'adozione nell'anima e nel corpo, in vista della partitissima di domenica prossima sul campo della Juventus, ha rivelato di essere, ovviamente, dalla parte della squadra di Sarri, e si prepara a fare un tifo sfegatato per gli azzurri: "Sono tifoso del Napoli da tempo immemore, da piccolino sono sempre stato appassionato dai colori azzurri. Pensi che andavo spesso a Santa Brigida, storico ritrovo del tifo, per ascoltare le radiocronache e tutto quello che si diceva sul Napoli. Che bei tempi, meravigliosi".

Quando è nata la sua passione per il Napoli? "Ho cominciato ad ammirare il Napoli e ad appassionarmi a questa squadra dai tempi di Hasse Jeppson, lo chiamavano 'o Banco 'e Napule, per la cifra sbalorditiva che il Napoli spese per comprarlo. Nello scrigno dei miei ricordi ho conservato persino una lettera che il campione all'epoca mi scrisse. E' un cimelio, che rileggo sempre con grande emozione".

E poi in seguito il mito di Maradona: "Diego mi invitò anche in Argentina, quando ero in Sudamerica per una tournée, sono amico di Salvatore Bagni, altro grande calciatore, che mi ricorda sempre con affetto".

Memorabile la festa del primo storico scudetto: "Straordinaria, ricordi magnifici. Con me c'erano Massimo Troisi, Gianni Minà, altri artisti e tutti i campioni di quel Napoli che fece la storia. Scrissi una canzone per l'occasione: "Chisto è 'o scudetto nuosto, napulitano". Speriamo di poter festeggiare di nuovo".

€‹Juventus-Napoli può decidere le sorti di questo appassionante campionato: "Tiferò spudoratamente per gli azzurri domenica prossima, sperando che riescano a compiere questa impresa in casa dei bianconeri. Ci sono tutte le condizioni per farlo, il Napoli di Sarri è una squadra spettacolare, uniti si può". La sua orchestra italiana è pronta a suonare in caso di trionfo? "Beh, la mia orchestra è formata da tutti musicisti napoletani, per cui, quando il Napoli vince suonano meglio, quando le cose non vanno bene, invece, ne risente anche la musica. Non aspettiamo altro per festeggiare...".

Il suo pronostico per Juventus-Napoli: "Assolutamente no, non ci penso nemmeno, ce la possiamo fare. Però faccio le corna e dico: "Ciuccio, fa tu!", sperando che San Gennaro ci metta sua mano...".

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • AtalantaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • BolognaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • CagliariCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • ChievoCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • EmpoliEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • FiorentinaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • Frosinone

    0

    0
    0
    0
    0
  • Genoa

    0

    0
    0
    0
    0
  • Inter

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    Juventus

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    Lazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    Milan

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    Napoli

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    Parma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    Roma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    Sampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    Sassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    SpalR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    TorinoR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    UdineseR

    0

    0
    0
    0
    0
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Repubblica - Rodrigo l'alternativa a Cavani! Clausola da 120 milioni ma il Napoli può provarci: i dettagli