Auriemma: "La Nations League è una robetta fatta perché non c'è nulla di meglio da fare, bagno di umiltà dell'Italia se retrocede"

Le Interviste  
Auriemma: La Nations League è una robetta fatta perché non c'è nulla di meglio da fare, bagno di umiltà dell'Italia se retrocede

Raffaele Auriemma è intervenuto ai microfoni di ‘Si Gonfia La Rete’ in onda su Radio Marte. Ecco quanto evidenziato da Calcio Napoli 24: “La Nations League non è Wimbledon, è una robetta che fai quando non hai nulla di meglio da fare. Retrocedere potrebbe fare bene all’Italia, il bagno di umiltà non sarebbe male”.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    25

    9
    8
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    21

    9
    7
    0
    2
  • logo InterInterCL

    19

    9
    6
    1
    2
  • logo LazioLazioCL

    18

    9
    6
    0
    3
  • logo SampdoriaSampdoriaEL

    15

    9
    4
    3
    2
  • logo FiorentinaFiorentinaEL

    14

    9
    4
    2
    3
  • logo RomaRoma

    14

    9
    4
    2
    3
  • logo SassuoloSassuolo

    14

    9
    4
    2
    3
  • logo TorinoTorino

    13

    9
    3
    4
    2
  • 10º

    logo ParmaParma

    13

    9
    4
    1
    4
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    13

    8
    4
    1
    3
  • 12º

    logo MilanMilan

    12

    8
    3
    3
    2
  • 13º

    logo SpalSpal

    12

    9
    4
    0
    5
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    10

    9
    2
    4
    3
  • 15º

    logo AtalantaAtalanta

    9

    9
    2
    3
    4
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    8

    9
    2
    2
    5
  • 17º

    logo BolognaBologna

    8

    9
    2
    2
    5
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    6

    9
    1
    3
    5
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    2

    9
    0
    2
    7
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    -1

    9
    0
    2
    7
Dapa Trasporti
Giuseppe Annone
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

De Laurentiis: "Contro il PSG Ancelotti sa già cosa fare! Girone infernale, serve un pizzico di fortuna. Ho alzato un muro per trattenere Koulibaly, felice per Fabian! E sul San Paolo..."