Panico in casa Empoli, Buchel si accascia al suolo in preda alle convulsioni: ora sta bene

Le altre di A  

Attimi di puro terrore stamattina in casa Empoli. Durante la seduta d'allenamento infatti, Marcel Buchel ha avvertito un malore dopo essersi fermato. Il centrocampista 26enne è poi crollato al suolo, provo di sensi e in preda alle convulsioni.

Immediato l'allarme e l'arrivo dei soccorsi, con un'autobulanza che l'ha subito trasportato al pronto soccorso dell'ospedale San Giuseppe. Ora il calciatore sta bene e attraverso il proprio sito ufficiale il club toscano ha comunicato che "durante la seduta di allenamento di questa mattina il calciatore Marcel Buchel ha avuto un episodio lipotimico per cui lo staff sanitario ha ritenuto opportuno portarlo all´ospedale per effettuare tutti gli accertamenti del caso".

Altre Notizie

I più letti

Classifica

  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    18

    6
    6
    0
    0
  • JuventusCL

    18

    6
    6
    0
    0
  • InterCL

    16

    6
    5
    1
    0
  • LazioCL

    13

    6
    4
    1
    1
  • RomaEL

    12

    5
    4
    0
    1
  • MilanEL

    12

    6
    4
    0
    2
  • Sampdoria

    11

    5
    3
    2
    0
  • Torino

    11

    6
    3
    2
    1
  • Atalanta

    8

    6
    2
    2
    2
  • 10º

    Chievo

    8

    6
    2
    2
    2
  • 11º

    Bologna

    8

    6
    2
    2
    2
  • 12º

    Fiorentina

    7

    6
    2
    1
    3
  • 13º

    Cagliari

    6

    6
    2
    0
    4
  • 14º

    Sassuolo

    4

    6
    1
    1
    4
  • 15º

    Spal

    4

    6
    1
    1
    4
  • 16º

    Crotone

    4

    6
    1
    1
    4
  • 17º

    Udinese

    3

    6
    1
    0
    5
  • 18º

    GenoaR

    2

    6
    0
    2
    4
  • 19º

    VeronaR

    2

    6
    0
    2
    4
  • 20º

    BeneventoR

    0

    6
    0
    0
    6
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Mertens: "Milik ha una sfortuna incredibile. Maradona? Paragonabili solo i gol. Sarri grandissimo, su Hamsik, Reina e la città..."