FOCUS FANTACALCIO - I consigli di CN24: Manolas è già una sicurezza, Hamsik non vale più 'quei' soldi. Cuadrado 're' del centrocampo. Il Pipita il più desiderato. Zappacosta e Belotti le 'scommesse', Marin la 'tentazione'

Fantacalcio  

di Fabio Cannavo

Sarà una settimana di fuoco per gli amanti del Fantacalcio. E’ terminato il calciomercato, le rose di Serie A hanno preso forma, adesso non resta che tuffarsi in uno dei giochi di football più avvincenti e divertenti di sempre. La redazione di CalcioNapoli24 vi darà alcuni consigli sui calciatori top e flop della stagione (stando ai numeri e alle previsioni). Titolari, rigoristi e bomber, tutto sul fantacalcio 2014/2015. Pronti? Via!

PORTIERIBuffon, De Sanctis, Handanovic, Diego Lopez, Rafael (Napoli) e Neto. Sono questi i portieri che, nel corso di un’intera stagione, riescono a fare la differenza. Lo juventino più di tutti, ma occhio a Neto della Fiorentina che, dopo una stagione vissuta tra alti e bassi, è pronto a confermarsi nel nostro campionato. Diego Lopez darà la giusta compostezza al reparto arretrato del Milan.

Poi ci sono le ‘scommesse’ Karnezis e Sportiello, rispettivamente di Udinese ed Atalanta. Il giovane Scuffet se la giocherà col greco per il posto da titolare con Stramaccioni. Colantuono pare voglia fidarsi del ‘nuovo’ Consigli. Da valutare la posizione del duo Marchetti-Berisha o Berisha-Marchetti, difficile constatarne già oggi la titolarità. Rafael (Hellas Verona), Mirante, Perin e Padelli le ‘sicurezze’. 

DIFENSORI – Il blocco Juve dà serenità a chi lo acquista, ma è anche divertente andare alla ricerca delle novità stagionali. Oltre ai soliti Chiellini, Lichtsteiner, Nagatomo, G.Rodriguez e ormai anche Vidic, non è da escludere un exploit di Manolas, neo acquisto della Roma, ma anche di Basta, esterno basso della Lazio dalle spiccate doti offensive. Caceres riuscirà a trovare spazio nella Juve di Allegri e assicurerà anche un buon numero di reti. Per Evra sarà difficile spodestare un veterano della fascia come Asamoah, ma l’acquisto del francese è da prendere in considerazione. Poi Zuniga. Se il colombiano tornerà ai suoi livelli è da mettere insieme ai top player della difesa. Benitez proverà a schierarlo anche come esterno d’attacco. Alex del Milan? Se ingrana darà un pesante contributo a chi penserà di acquistarlo. Calcia le punizioni, si propone sempre sui calci d’angolo per svettare di testa. Se arriva la benedizione di Inzaghi…tutto è possibile. Da tener d’occhio Zappacosta, esterno destro dell’Atalanta, ex Avellino. Poi c’è Richards, neo acquisto della Fiorentina dal Manchester City. Solita affidabilità per i soliti Bonucci, Ranocchia, Barzagli, Rami, Maicon, Darmian ed Heurteaux. Intrigante l’ipotesi De Vrij della Lazio, molto abile in zona gol coi suoi colpi di testa, ma anche Dodò dell’Inter e Cole della Roma, uno in fase di crescita, l’altro resta sempre un fenomeno. Holebas l’unica sua insidia. Widmer dell’Udinese in cerca di conferme dopo una stagione esaltante. Rafa Marquez è indirizzato a guadagnare la stima del popolo di Verona, calciatore esperto sotto il profilo del rendimento. Laurini dell’Empoli e Biraghi del Chievo: il primo viene da una doppia stagione di B, entrambe vissute ad altissimi livelli. Esterno destro della squadra di Sarri, arriva spesso sul fondo per creare scompiglio, giovane di prospettiva. Biraghi si è già espresso in A, l’anno scorso, col Catania. Resta uno dei ‘terzini’ più offensivi del campionato, non a caso fu spesso schierato nel tridente d’attacco di Pellegrino. Nica del Cesena, Rugani dell’Empoli, Edenilson del Genoa, Lazaar del Palermo, Yanga-Mbiwa della Roma, le vere e proprie scommesse.

CENTROCAMPISTI – E’ Cuadrado il re del centrocampo. Arriverà a quota 15 in campionato, Montella lo sposta sempre più avanti nel suo schema. In alternativa i big sono Pogba e Vidal della Juve, Pjanic e Nainggolan della Roma, Candreva della Lazio, ma soprattutto Mateo Kovacic, diventato ormai pupillo del tecnico Mazzarri. Ha tolto il posto a Guarin (prenderli entrambi sarebbe cosa buona e giusta) e si candida per diventare una delle sorprese del campionato. Borja Valero non ha perso posizioni, Pirlo sì. Per Allegri non sarà come per Conte, ma guai a perderlo di vista. Strootman tornerà a breve, perché lasciarselo sfuggire? Nel secondo girone ci sono El Papu Gomez che l’Atalanta ha riportato in Italia, Ilicic, sempre più importante per Montella (micidiale sui calci piazzati), Hernanes che sembra aver convinto al 100% Mazzarri, Marchisio che non andrà mai sotto le 7-8 reti stagionali. Poi c’è Marek Hamsik che, indubbiamente, ha perso di considerazione dopo l’ultima stagione vissuta agli ordini di Benitez. Non sarà più tra i più pagati. Lulic e Mauri della Lazio non ‘tradiscono’ mai, Asamoah assicura quel 6, 6.5 che dà soddisfazione. De Rossi, Biabiany (attaccante di fatto) e Parolo ci stanno sempre bene in un centrocampo. Occhi puntati, però, sul giovane Sturaro del Genoa che la Juve ha già acquistato. Non è uno che segna tanto, ma sarà il campionato della sua consacrazione. Daniele Conti per Zeman è un po’ come El Kaddouri per Ventura, entrambi affidabilissimi. Attenzione a non dimenticare il talento di Marko Marin, esterno d’attacco arrivato alla Fiorentina via Chelsea. Un passato glorioso, se ritorna a quei livelli va a posizionarsi al livello dei vari Pjanic e Candreva. Diego Perotti, idem. Anch’egli vanta un passato importante col Siviglia, poi qualche anno di ‘digiuno’. Gasperini si affiderà alla sua fantasia e se mantiene le aspettative c’è da divertirsi…a Genova. Si sa, Donadoni ama il regista. Poi arriva Lodi e il gioco è fatto. Se Valdes giocava 30 partite, figuriamoci l’importanza che potrà avere Lodi quest’anno per il Parma. Honda è un po’ la mina vagante, va a segno alla prima di campionato, ma con Menez ed El Shaarawy non sarà facile guadagnarsi la titolarità a Milano. Estigarribia e Moralez dell’Atalanta stanno sempre lì, pronti. Pare si sia trattato di colpo di fulmine tra Bisoli e Brienza a Cesena. L’ex palermitano reciterà una parte importante nella stagione dei romagnoli. Birsa col Chievo può fare la differenza, ma Hetemaj assicura un bel tot di presenze abbinate ad un buon rendimento. Vecino è il fiore all’occhiello dell’Empoli, è una mezz’ala. Pronto per il salto di qualità. Pizarro non può non piacere, Vargas è tornato su buoni livelli, ci si può pensare. De Jong non sarà un goleador, ma se mantiene i ritmi dell’ultimo Mondiale sarà devastante. Lestienne del Genoa, puntateci! Carattere da vendere, stupirà tutti, una delle possibili rivelazioni. Aquilani, Kucka e Muntari destinati a giocare e tanto. Pereyra della Juve è un rischio, un po’ come Bonaventura passato al Milan. In realtà Inzaghi aspetta con ansia il ritorno di Montolivo. De Guzman del Napoli mette il fiato sul collo di Hamsik, se rientra nelle preferenze di Benitez può davvero diventare micidiale per il numero di reti. Inler fa + 3 ogni tanto. I greci Lazaros e Konè di Verona e Udinese sono ormai i ‘vecchi’ dei quali ci si può fidare. Scommesse più che mai: Cossu con Zeman può rifiorire. Verdi e Zielinski dell’Empoli. Baselli dell’Atalanta, Badeji della Fiorentina. Pronto a rimettersi in gioco anche Manuel Coppola del Cesena, così come Cofie tornato al Chievo. Badeji della Fiorentina, in poco tempo può diventare tra i migliori, tenetene conto. Antonino Ragusa vuole conquistare Genova dopo una stagione esaltante a Pescara, in B. Coman è il gioiellino della Juve e Allegri non è mai parso contrario a quelli giovani come lui. Franco Vazquez ritorna in Serie A col Palermo, ma stavolta con un pizzico di consapevolezza in più nei propri mezzi. Gli ha fatto bene la stagione in B, adesso si è svegliato. Ucan della Roma, idea affascinante, Badu dell’Udinese sempre più costante. Acquah del Parma, da giovane di prospettiva e punto di forza del centrocampo . Missiroli del Sassuolo e Jankovic del Verona, non dimenticatevene!

ATTACCANTI – Il Pipita Higuain sarà il più ‘desiderato’. Subito dopo vi è Tevez, poi Gomez della Viola e a seguire gli altri Icardi, Palacio, Llorente, Callejon, Gervinho e Destro. Torres sta nel ‘limbo’ tra i ‘bidoni’ e le ‘sorprese’. Menez si piazza in seconda fascia insieme al Tanque Denis, a Sau, terminale offensivo di Zeman a Cagliari, Matri (Pinilla) del Genoa, Klose (Djordjevic) della Lazio. Andateci piano con Osvaldo, può far male in tutti i sensi. Iturbe, Cassano, Mertens ed El Shaarawy si preparano a regalare tanti gol ed assist a chi ne farà un buon ‘uso’. Totti non sarà quello di 10 anni fa, ma in 25 presenze non va mai sotto di 10, o giù di lì. Di Natale e Toni saranno poco innovativi, ma se arrivano sempre a 20….Poi c’è Fabio Quagliarella che farà coppia con Amauri a Torino, bella tentazione. Zaza destinato a diventare tra i numeri uno. Muriel con Strama può rinsavire, Ibarbo può consacrarsi ai massimi livelli. Berardi non è più né una scommessa, né un giovane, ma uno che se preso a poco, fa godere come non mai. Paloschi è rimasto a Chievo per poter andare in doppia cifra, Gabbiadini e Bergessio faranno a lotta per il premio di bomber sampdoriano. Eder vige lì, tira i rigori, se li procura, poi Mihajlovic si fida. Defrel del Cesena stuzzica e non poco, ma è per intenditori. Tavano più che Maccarone. Belfodil può tornare a sembrare Benzema a Parma. Keita della Lazio tra le più belle cose da ammirare. Morata da valutare, ma non c’è tempo. Belotti del Palermo, per chi ama le sfide. Marilungo e Alejandro Rodriguez del Cesena le ultime spiagge!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie

I più letti

Classifica

  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    91

    38
    29
    4
    5
  • RomaCL

    87

    38
    28
    3
    7
  • NapoliCL

    86

    38
    26
    8
    4
  • AtalantaEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • LazioEL

    70

    38
    21
    7
    10
  • Milan

    63

    38
    18
    9
    11
  • Inter

    62

    38
    19
    5
    14
  • Fiorentina

    60

    38
    16
    12
    10
  • Torino

    53

    38
    13
    14
    11
  • 10º

    Sampdoria

    48

    38
    12
    12
    14
  • 11º

    Cagliari

    47

    38
    14
    5
    19
  • 12º

    Sassuolo

    46

    38
    13
    7
    18
  • 13º

    Udinese

    45

    38
    12
    9
    17
  • 14º

    Chievo

    43

    38
    12
    7
    19
  • 15º

    Bologna

    41

    38
    11
    8
    19
  • 16º

    Genoa

    36

    38
    9
    9
    20
  • 17º

    Crotone

    34

    38
    9
    7
    22
  • 18º

    EmpoliR

    32

    38
    8
    8
    22
  • 19º

    PalermoR

    26

    38
    6
    8
    24
  • 20º

    PescaraR

    18

    38
    3
    9
    26
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Sportitalia - Trattativa per Mario Rui in chiusura, Reina è una priorità per Sarri. Due problemi bloccano la trattativa Rulli