Roma, gesto vergognoso dei tifosi: cori anti-Lazio e poi scontri, infangato il minuto per la Chapecoense

Europa League  

Una vergogna internazionale, non si può che definirla così. Gli ultrà della Roma hanno infangato con beceri cori contro la Lazio il minuto di silenzio per i calciatori della Chape, vittime dell'incidente aereo in Colombia, osservato a Bucarest prima dell'inizio della partita di Europa League tra Astra Giurgiu e Roma. Come riporta l'edizione online della Gazzetta dello Sport, dal settore riservato agli ospiti si sono levati numerosi cori contro i biancocelesti che hanno provocato la reazione da parte dei tifosi locali con una pioggia di fischi. Ma non è finita qui perché qualche minuto dopo, sono scoppiati anche tafferugli all'interno dello stadio con gli ultrà romanisti ancora protagonisti.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    54

    21
    17
    3
    1
  • JuventusCL

    50

    20
    16
    2
    2
  • LazioCL

    43

    20
    13
    4
    3
  • InterCL

    43

    21
    12
    7
    2
  • RomaEL

    40

    20
    12
    4
    4
  • SampdoriaEL

    33

    20
    10
    3
    7
  • Milan

    31

    21
    9
    4
    8
  • Atalanta

    30

    21
    8
    6
    7
  • Udinese

    29

    20
    9
    2
    9
  • 10º

    Torino

    29

    21
    6
    11
    4
  • 11º

    Fiorentina

    28

    21
    7
    7
    7
  • 12º

    Bologna

    27

    21
    8
    3
    10
  • 13º

    Chievo

    22

    21
    5
    7
    9
  • 14º

    Sassuolo

    22

    21
    6
    4
    11
  • 15º

    Genoa

    21

    20
    5
    6
    9
  • 16º

    Cagliari

    20

    21
    6
    2
    13
  • 17º

    Crotone

    18

    21
    5
    3
    13
  • 18º

    SpalR

    16

    21
    3
    7
    11
  • 19º

    VeronaR

    13

    21
    3
    4
    14
  • 20º

    BeneventoR

    7

    21
    2
    1
    18
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Il Mattino - Giuntoli ha l'ok di Sarri e prepara l'ultimo affondo per Politano: ecco il piano del Napoli