'L'uomo in più', è Insigne!

Editoriale  

di Ciro Novellino

Forse Paolo Sorrentino quando ha realizzato la sua pellicola nel 2001 già pensava a chi un giorno l'avrebbe incarnata alla perfezione e magari, perchè no, fare parte della squadra per la quale tifa, il Napoli. Forse Lorenzo Insigne, che in quel periodo aveva soltanto 10 anni, l'avrà anche visto al cinema, da piccolo si immaginava un futuro nel calcio, visto che era ai suoi primi tocchi ad un pallone. Lo 'Scugnizzo' di Frattamaggiore sognava, ma non sapeva che un giorno quelle difficoltà iniziali, nonostante il talento indiscusso, potesse trasformarsi in realtà.

E si, perchè Lorenzo Insigne oggi è 'L'uomo in più' di questo Napoli che si avvicina, mette il fiato sul collo alla Roma, preme, accorcia ed è pronto al sorpasso di una squadra che appare in netta difficoltà. L'ultimo turno ha mostrato come la compagine di Spalletti si stia sgretolando, abbia grosse difficoltà: il derby è stata una dura mazzata, mentre dal canto loro i ragazzi di Sarri hanno mostrato contro l'Inter di meritare, con un gioco spumeggiante, quella seconda piazza che consentirebbe l'ingresso diretto alla Champions League. Ingresso che permetterebbe di evitare i preliminari, cominciare la stagione nei tempi stabiliti senza anticipi, incassare milioni importanti che al momento, altrimenti, resterebbero in standby e programmare sin da ora il futuro.

Una consapevolezza, quella azzurra, che cresce sempre di più, aiutata dall'estro e la personalità non a tutti conosciuta di Lorenzo Insigne. L'azzurro, possiamo anche cominciare a chiamarlo 'Capitan futuro', dopo il rinnovo sembra ancora più convinto dei propri mezzi, prendendosi sulle spalle la squadra ed ergendosi a paladino contro tutti, nonostante i suoi compagni stiano giocando una stagione da incorniciare. L'abbiamo visto alla 'Scala del calcio' rincorrere gli avversari, e questa non è una novità, ma il suo voler essere di aiuto al 100% per i compagni, senza strafare ma deliziando, è quello che in positivo fa ben sperare. Questo rinnovo l'ha aiutato a liberare la mente, l'ha reso ancora più protagonista: 45 partite giocate, 16 gol e 10 assist in tre competizioni lo rendono 'L'uomo in più'...

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie

I più letti

Classifica

  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • InterCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • JuventusCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • MilanCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • NapoliCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • ChievoEL

    3

    1
    1
    0
    0
  • SampdoriaEL

    3

    1
    1
    0
    0
  • Roma

    3

    1
    1
    0
    0
  • Bologna

    1

    1
    0
    1
    0
  • Torino

    1

    1
    0
    1
    0
  • 10º

    Genoa

    1

    1
    0
    1
    0
  • 11º

    Lazio

    1

    1
    0
    1
    0
  • 12º

    Sassuolo

    1

    1
    0
    1
    0
  • 13º

    Spal

    1

    1
    0
    1
    0
  • 14º

    Benevento

    0

    1
    0
    0
    1
  • 15º

    Udinese

    0

    1
    0
    0
    1
  • 16º

    Atalanta

    0

    1
    0
    0
    1
  • 17º

    Verona

    0

    1
    0
    0
    1
  • 18º

    CagliariR

    0

    1
    0
    0
    1
  • 19º

    CrotoneR

    0

    1
    0
    0
    1
  • 20º

    FiorentinaR

    0

    1
    0
    0
    1
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Nizza, Dante: "Sapevamo fosse dura: dovevamo fare due gol senza subirne. Napoli? Hanno 8 calciatori che sono lì da tre anni: è un vantaggio..."