Caso PSG-Stella Rossa, cosa rischiano i serbi? Sospetti dalla UEFA, ma finora non sono state raccolte prove. Un precedente nel 2009

Champions League  
Caso PSG-Stella Rossa, cosa rischiano i serbi? Sospetti dalla UEFA, ma finora non sono state raccolte prove. Un precedente nel 2009

Paris Saint-Germain-Stella Rossa Belgrado, terminata sul punteggio di 6-1, può comportare delle conseguenze per il girone eliminatorio di Champions League? Attualmente no, soprattutto perché - come riportato da L’Equipe - non sono state raccolte prove e non va escluso un tentativo di calunnia.

Psg-Stella Rossa, cosa è accaduto

La questione, in breve:

"La segnalazione è arrivata da un informatore giudicato credibile dalla presidenza Uefa, la pista della frode da parte di un dirigente della Stella Rossa Belgrado che avrebbe scommesso cinque milioni su una sconfitta della sua squadra, con cinque gol di scarto. Coinvolgendo, in più, vari titolari della squadra. Uno scenario segnalato all’Uefa prima della gara di Champions del tre ottobre, e che ha fatto scattare un’inchiesta delle autorità francesi per «frode aggravata e corruzione sportiva»"

L’Equipe evidenzia che, benché tutte le ipotesi rimangano aperte, finora si tratta solo di sospetti e alla fine potrebbe trattarsi anche di un tentativo di calunnia per discreditare il club serbo.

PRECEDENTI IN CHAMPIONS LEAGUE

Nel 2009 i macedoni del Pobeda Prilep sono stati accusati di combine - in match dei preliminari con il Pyunik nel 2004 -, venendo poi esclusi dalle competizioni europee dall'anno successivo per ben otto stagioni.

COSA RISCHIA LA STELLA ROSSA

Mattia Grassani, avvocato specialista in diritto sportivo, è anche il legale di riferimento del Napoli e ai taccuini de Il Mattino ha rilasciato alcune dichiarazioni.

«Brutta cosa perché riguarda la Champions, la massima competizione europea, una delle prime al mondo».

Veniamo al sodo, cioè alle possibili sanzioni.

«Capisco la curiosità e forse un po' di speranza che si cova a Napoli perché tra una settimana c'è la sfida al Psg. Dico subito, in base a quelle che sarebbero le prime indiscrezioni, che il club francese rischia poco, quasi niente».

Viceversa, i serbi sono messi malissimo.

«Rischiano l'impossibile. Se l'Uefa approfondisce e appura certe verità, non immagino proprio come la Stella Rossa potrebbe cavarsela».

È possibile ipotizzare l'esclusione dalle competizioni europee?

«Questo è il minimo. Si deve valutare poi l'eventuale durata della punizione inflitta, nell'ambito di sua competenza la giustizia Uefa procede sempre con la mano pesante».

Si possono ipotizzare i tempi dell'indagine Uefa?

«Di solito sono veloci, dipende però dalla consistenza delle prove».

IL CASO POBEDA PRILEP-PYUNIK E LA DECISIONE DELLA UEFA

'FK Pobeda, club della ERJ Macedonia, è stato escluso dalle competizioni UEFA per club per otto anni dall'Organo di Controllo e Disciplina UEFA, mentre il presidente e un giocatore sono stati radiati a vita e non potranno esercitare ruoli legati al calcio, il tutto per non aver rispettato i principi di integrità e di lealtà dell'Articolo 5 del regolamento disciplinare UEFA avendo manipolato il risultato di un incontro.

Scommesse e testimonianze
La partita sotto inchiesta riguarda il primo turno preliminare di UEFA Champions League tra FK Pobeda e FC Pyunik giocato in andata e ritorno il 13 e 21 luglio 2004. Le accuse contro l'FK Pobeda si sono basate sulle relazioni delle agenzie di scommesse sulle operazioni irregolari oltre che sulle dichiarazioni di diversi testimoni.

Decisione UEFA 
Questa decisione è stata presa dopo una riunione di sette ore, durante la quale i rappresentanti dell'FK Pobeda sono stati ascoltati, insieme a un esperto di scommesse. Per la decisione dell'Organo di Controllo e Disciplina UEFA, il presidente del Aleksandar Zabrcanec è stato radiato e non potrà mai più svolgere alcuna attività legata al calcio, come il giocatore Nikolce Zdraveski. L'FK Pobeda non potrà partecipare per otto anni alle competizioni UEFA per club a partire dalla stagione 2009/10.

IL COMUNICATO DELLA STELLA ROSSA BELGRADO

La Stella Rossa Belgrado rigetta con veemenza le accuse di possibile combine del match contro il Paris Saint-Germain, perso per 6-1 nel girone di Champions League che comprende anche il Napoli. Questo il comunicato del club, riportato dai media serbi:

“Con grande rammarico la Stella Rossa si trova nella posizione di smentire le notizie riportate da L’Equipe relative ai dubbi sul risultato del match con il Paris Saint-Germain, ed il coinvolgimento di qualsiasi membro della Stella Rossa in azioni del genere. Tutto ciò può recare gravi danni alla reputazione della Stella Rossa, il club insiste affinché la UEFA e le forze investigative serbe e francesi indaghino fino alla fine per far uscire la verità su questi dubbi. Le tecnologie ed i meccanismi attuali sono progrediti in modo tale da far sì che sia impossibile che il caso rimanga senza soluzione. La Stella Rossa si aspetta che la verità esca fuori al più presto e che ogni dubbio relativo al coinvolgimento di qualsiasi membro del nostro club in azioni illegale sia sciolto”

IL COMUNICATO DEL PARIS SAINT-GERMAIN

Arriva un comunicato ufficiale del PSG dopo che l'Equipe ha lanciato l'accusa di combine tra il club parigino e la Stella Rossa. Ecco la risposta del PSG: 

"Leggiamo con grande stupore la notizia di presunta combine della gara di Champions League tra noi e la Stella Rossa di Belgrado. Respingiamo ogni tipo d'accusa e di coinvolgimento diretto ed indiretto, inoltre non c'è nessuna indagine su questa cosa. Restiamo a disposizione della giustizia per qualsiasi chiarimento e non tolleriamo che nessuno possa ledere l'immagine della nostra reputazione come club e squadra. Ci riserviamo di adire alle vie legali contro chiunque diffama la nostra società"

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    25

    9
    8
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    21

    9
    7
    0
    2
  • logo InterInterCL

    19

    9
    6
    1
    2
  • logo LazioLazioCL

    18

    9
    6
    0
    3
  • logo SampdoriaSampdoriaEL

    15

    9
    4
    3
    2
  • logo FiorentinaFiorentinaEL

    14

    9
    4
    2
    3
  • logo RomaRoma

    14

    9
    4
    2
    3
  • logo SassuoloSassuolo

    14

    9
    4
    2
    3
  • logo TorinoTorino

    13

    9
    3
    4
    2
  • 10º

    logo ParmaParma

    13

    9
    4
    1
    4
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    13

    8
    4
    1
    3
  • 12º

    logo MilanMilan

    12

    8
    3
    3
    2
  • 13º

    logo SpalSpal

    12

    9
    4
    0
    5
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    10

    9
    2
    4
    3
  • 15º

    logo AtalantaAtalanta

    9

    9
    2
    3
    4
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    8

    9
    2
    2
    5
  • 17º

    logo BolognaBologna

    8

    9
    2
    2
    5
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    6

    9
    1
    3
    5
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    2

    9
    0
    2
    7
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    -1

    9
    0
    2
    7
Dapa Trasporti
Giuseppe Annone
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

De Laurentiis: "Contro il PSG Ancelotti sa già cosa fare! Girone infernale, serve un pizzico di fortuna. Ho alzato un muro per trattenere Koulibaly, felice per Fabian! E sul San Paolo..."