Rifiutò Napoli per i diritti d'immagine, la triste fine di Victor Obinna

Calcio Mercato  

"A tutto c'è un limite" disse nel lontano 2009 il patron Aurelio De Laurentiis all'ex dg Pierpaolo Marino quando nacque l'inghippo per il passaggio in azzurro del nigeriano di proprietà dell'Inter, Victor Nsofor Obinna. Tutta colpa dei diritti d'immagine che l'attaccante non intendeva cedere al produttore cinematografico.

L'affare col Napoli saltò e per l'uomo delle capriole iniziò una seconda fase di carriera da nomade del gol: Málaga, West Ham Utd, Lokomotiv Mosca, Duisburg, Darmstadt Cape Town City. Da nessuna parte ha lasciato il segno, oggi il triste epilogo: ha firmato con l'Ajax Cape Town, squadra della Premier League sudafricana. Quando un capriccio ti cambia la vita, che triste epilogo di carriera...

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    35

    13
    11
    2
    0
  • JuventusCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • RomaCL

    30

    12
    10
    0
    2
  • InterCL

    30

    12
    9
    3
    0
  • LazioEL

    28

    12
    9
    1
    2
  • SampdoriaEL

    23

    11
    7
    2
    2
  • Milan

    19

    13
    6
    1
    6
  • Torino

    17

    12
    4
    5
    3
  • Fiorentina

    16

    12
    5
    1
    6
  • 10º

    Atalanta

    16

    12
    4
    4
    4
  • 11º

    Chievo

    16

    12
    4
    4
    4
  • 12º

    Bologna

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    Udinese

    12

    11
    4
    0
    7
  • 14º

    Cagliari

    12

    12
    4
    0
    8
  • 15º

    Crotone

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    Spal

    9

    12
    2
    3
    7
  • 17º

    Sassuolo

    8

    11
    2
    2
    7
  • 18º

    GenoaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 19º

    VeronaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 20º

    BeneventoR

    0

    12
    0
    0
    12
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Vigorito choc: "De Laurentiis vuole il Benevento in B? Meglio Napoli fuori in Champions, tanto non passa..."